Regione del Veneto

Cambiamenti climatici, anidride carbonica e biodiversitā: Pieve Incontra Stefano Mancuso


stefano mancusoGiovedì 28 aprile alle ore 20.45, in occasione della prima serata di Pieve Incontra,  il Cinema-Teatro Careni ha ospitato un botanico di fama mondiale: Stefano Mancuso.
Lo scienziato di prestigio mondiale, professore all’Università di Firenze, che dirige il Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (LINV), ha parlato di sfide ambientali legate a cambiamenti climatici, livelli di anidride carbonica nell'atmosfera, perdita di biodiversità; ha fornito delle chiavi di lettura di questi processi planetari legate all'enorme risorsa costituita dalle piante, che con il loro ciclo vitale potrebbero risolvere molti problemi apparentemente irreversibili di cui ora stiamo prendendo coscienza dopo decenni di sfruttamento inconsapevole del pianeta.
Guarda il video della serata:
https://www.facebook.com/PieveCultura/videos/3110443935864379

Le parole di Stefano Mancuso hanno contribuito alla crescita di consapevolezza dei cittadini, che hanno riempito la sala del Teatro, e hanno fornito spunti di grande utilità e interesse per chi volesse approfondire aspetti e dati trattati durante la serata. Di seguito presentiamo brevemente gli studi citati dallo scienziato, con relativi collegamenti alle risorse online.

Una pubblicazione dell'Università di Cambridge, disponibile in lingua inglese, analizza in particolare l'impatto della produzione di cibo sulla perdita di biodiversità e quindi anche sui cambiamenti climatici: Benton, T., et.al. (2021). Food system impacts on biodiversity loss. Nature, February 2021.
Scarica il report in lingua inglese (pdf - 5,1 MB)

disegno economia nella biosferaTemi simili sono trattati anche nel report finale "Independent Review on the Economics of Biodiversity", guidato dal prof. Sir Partha Dasgupta dell'Università di Cambridge, disponibile in versione completa o ridotta al link:
https://www.gov.uk/government/publications/final-report-the-economics-of-biodiversity-the-dasgupta-review.

Per quanto riguarda le previsioni dei cambiamenti climatici, mettiamo a disposizione il link al sito web di un gruppo di studiosi di ecologia, ecosistemi e biodiversità del Politecnico di Zurigo, dove è possibile interrogare una mappa interattiva che confronta le temperature attuali di molte città del mondo con le temperature previste tra 50 anni, associandole ad una città che attualmente presenta le temperature previste.

Infine, è possibile ottenere dei dati aggiornati quotidianamente sul livello di anidride carbonica presente nell'atmosfera nel nostro pianeta. Sono infatti disponibili online i dati del trend globale e quelli monitorati presso l'osservatorio della località di Mauna Loa nelle Hawaii, attivo dal 1958:
https://gml.noaa.gov/ccgg/trends/gl_trend.htm.

(Redatto martedì 3 Maggio 2022 da Niccolò Mumelter)
torna all'inizio del contenuto