Regione del Veneto

Pieve Comune Riciclone 2011


attestato Pieve di Soligo comune riciclone 2011Per  essere  “ricicloni”  quest’anno  si  doveva  raggiungere  quota  60%  di  raccolta differenziata  dei  rifiuti  raccolti  nel  corso  del  2010,  finalizzata  al  recupero  di materia. Legambiente ed il Ministero dell'Ambinete volevano premiare solo quei comuni che avessero saputo superare gli obiettivi indicati dalla Legge (Finanziaria del 2007) che imponeva già l’obiettivo del 50% per il 2009 e del 60% per il 2011. nessuna indulgenza per le regioni meridionali  in  emergenza  (che  pure  presentano  lodevolissime  eccezioni), nessuna neppure per le grandi città (che in Italia - chissà perché - si teorizza refrattarie al riciclo).
Ci si poteva aspettare aspettava un notevole ridimensionamento numerico dei virtuosi, ma così non è stato: il popolo dei ricicloni è comunque numeroso: 1.290 comuni italiani (per un totale di 8.136.837 abitanti pari al 13,4% della popolazione italiana) hanno infatti superato l’asticella stabilita. Se a questi si aggiungessero i 448 che hanno  superato  il  50%  di  raccolta  differenziata,  arriveremmo  alla  quota  di 1.738 comuni che sono a posto con la legge dello Stato.

Comparando inoltre le presenze nelle graduatorie degli ultimi tre anni abbiamo constatato che ben 731 comuni possono considerarsi lo “zoccolo duro” del concorso, comparendo sempre nelle classifiche.

Pieve di Soligo, sicuramente al passo con la parte migliore d’Europa, è sempre parte di questo gruppo di virtuosi, confermandosi a livello nazionale tra i comuni più attenti alla gestione dei rifiuti.

Scarica il Dossier Comuni Ricicloni e l'attestato ottenuto da Pieve di Soligo.


(Lunedì 29 Agosto 2011)
torna all'inizio del contenuto