Regione del Veneto

Dove vanno buttate le lampade esauste


Lampade a filamenti LED         Lampade ad incandescenza             Lampade a fluorescenza                    Tubi a fluorescenza                            Tubi al neon

      lampada a filamenti LED                          lampada a incandescenza                        lampada a fluorescenza                         tubi a fluorescenza                     lampade neon

Questi tipi di lampade, a fine vita, vanno conferiti separatamente come segue:
- Lampada a filamenti LED va conferita presso il Centro Attrezzato per la Raccolta Differenziata (C.A.R.D.), in cal Bruna, vicino al magazzino comunale, dove sono presenti gli appositi contenitori per la raccolta di questo rifiuto.
- Lampada ad incandescenza (lampadina) va conferita con il rifiuto secco indifferenziato.
- Lampada a fluorescenza, detta anche "a risparmio energetico" ed il Tubo a fluorescenza, vanno conferiti presso il C.A.R.D., negli appositi contenitori, oppure vanno riconsegnati gratuitamente al proprio rivenditore in occasione dell'acquisto di una nuova apparecchiatura equivalente.

Per gli installatori professionali di lampade è attivo ExtraLamp, un servizio specifico di ritiro e di trattamento delle sorgenti luminose esauste.

Ulteriori interessanti informazioni sono visibili sul sito web di Ecolamp, il Consorzio per il Recupero di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

Caratteristiche di funzionamento delle lampade fluorescenti a risparmio energetico
La lampada fluorescente è un particolare tipo di lampada a scarica in cui l'emissione luminosa visibile è indiretta, ovvero non è emessa direttamente dal gas ionizzante, come per i tubi al neon, ma ma da un materiale fluorescente, da cui il nome. Hanno una vita media maggiore rispetto a quelle a incandescenza, ma la loro durata è fortemente influenzata dal numero di accensioni e spegnimenti: ognuna di queste operazioni, infatti, riduce la vita della lampada, a causa dell’usura subita dagli elettrodi. Il valore che viene fornito dalle aziende produttrici è generalmente calcolato con cicli di accensione di tre ore, e va dalle 12-15.000 ore delle lampade tubolari alle 5-6.000 ore delle lampade compatte.
A differenza delle lampade a incandescenza, queste lampade perdono leggermente in quantità di flusso luminoso emesso nel corso del tempo, inoltre impiegano generalmente qualche minuto per arrivare al massimo di emissione possibile dopo l’accensione.

La lampada al neon è sempre un tipo di lampada a scarica costituita da un bulbo di vetro trasparente contenente gas neon a bassa pressione. Nel linguaggio comune vengono chiamate erroneamente lampade al neon le lampade fluorescenti usate per l'illuminazione di uffici ed abitazioni. A differenza di queste però le lampade al neon propriamente dette emettono una luce arancione di debole intensità e sono impiegate più per funzioni di segnalazione che di illuminazione. Versioni a forma di lungo tubo sono impiegate nelle insegne luminose. Utilizzando gas diversi dal neon o miscele si possono ottenere luci di colore differente.

Precauzioni
Le lampade fluorescenti contengono mercurio che è estremamente inquinante. Dopo l'uso devono essere smaltite in maniera differenziata.

(Ultimo aggiornamento mercoledì 1 Dicembre 2021)

torna all'inizio del contenuto