Regione Veneto

Patto per la lettura della Città di Pieve di Soligo




La Città di Pieve di Soligo adotta il Patto per la lettura con l’obiettivo di promuovere in modo continuativo e trasversale la lettura e la conoscenza in tutte le sue forme.
Il Patto per la lettura della Città di Pieve di Soligo viene proposto a soggetti pubblici e privati, istituzioni scolastiche, associazioni culturali e di volontariato, imprese private, librerie, lettori organizzati in gruppi e associazioni, per creare una rete territoriale tra tutti coloro che condividono l'idea che la lettura, declinata in tutte le sue forme, sia una risorsa per la crescita dell'individuo e della società e strumento per lo sviluppo del  territorio e intendano impegnarsi a promuoverla e a sostenere progetti condivisi.

Il Patto intende dunque essere uno strumento di collaborazione per generare nuovi incontri, scambi, sperimentazioni diffuse e attivazione di luoghi. L’obiettivo principale è quello di ripensare Pieve di Soligo attraverso la lettura e la conoscenza, il coinvolgimento delle persone e la relazione con gli spazi pubblici e privati, per stimolare una nuova forma di resilienza individuale e collettiva.
 
Finalità:
L’idea che si intende portare avanti ha, infatti, l’intento di:
  • riconoscere l'accesso alla lettura quale diritto di tutti e rendere la pratica della lettura un’abitudine sociale diffusa;
  • portare i libri anche fuori dai loro contesti tradizionali;
  • stimolare i lettori più appassionati a trasmettere il piacere della lettura;
  • avvicinare alla lettura chi non legge e rafforzare le pratiche di lettura nei confronti di chi ha con i libri, per diversi motivi, un rapporto difficile o sporadico, per allargare la base dei lettori abituali, con particolare riferimento:
- alle famiglie in cui si registra un basso livello di consumi scolastici;
- ai bambini fin dalla più tenera età e prima;
- agli adolescenti che spesso si allontanano dai libri e dalla lettura;
- ai nuovi cittadini;
- agli anziani e alle persone con difficoltà e/o disabilità da rendere non agevole il rapporto con la lettura;
- ai lettori di madrelingua non italiana, con particolare attenzione alle famiglie con bambini;
  • consolidare la base dei lettori abituali sostenendo e rafforzando le abitudini di lettura, soprattutto nei bambini e ragazzi, stimolando la voglia di essere protagonisti nei giovani lettori come promotori del piacere di leggere con il coinvolgimento delle scuole e della biblioteca;
  • favorire un’azione coordinata e sistematica di moltiplicazione delle occasioni di incontro e di conoscenza fra i lettori e le tante figure professionali e non, legate al mondo del libro (autori, editori, librai, illustratori, bibliotecari, etc.);
  • dare continuità alle iniziative di promozione della lettura già collaudate e svilupparne di nuove attraverso gruppi di lavoro.
 
Intenti dei sottoscrittori:
L’amministrazione comunale e i soggetti firmatari del Patto per la lettura della Città di Pieve di Soligo, avendo condiviso e fatto propri gli obiettivi del patto stesso si impegnano, nei rispettivi ambiti di attività, a sostenere e supportare la rete territoriale per la promozione della lettura, offrendo a vario titolo il proprio contributo, in base alle rispettive capacità, risorse e competenze e collaborano alla diffusione del patto e delle informazioni su programmi, progetti e obiettivi del patto.

Per assicurare il coordinamento delle iniziative, il Comune organizzerà incontri con i soggetti sottoscrittori del Patto tutte le volte che lo riterrà opportuno e potrà istituire tavoli tematici al fine di organizzare eventi, definire obiettivi, monitorare l’andamento delle attività proposte.

L’adesione viene manifestata compilando l’apposito modulo, che deve essere firmato dal legale rappresentante e inviato a biblioteca@comunepievedisoligo.it.
 
torna all'inizio del contenuto