Comune di Pieve di Soligo

CORONAVIRUS - COVID-19. Stiamo a casa

Pubblicata il 23/03/2020

Anche dove i decreti lasciano dubbi interpretativi, ricordiamo che la regola è STIAMO A CASA.

Gli spostamenti a piedi, in bicicletta, o con altro mezzo di locomozione sono consentiti SOLO per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità, oltreché per accedere agli esercizi aperti in base al DPCM 22.03.2020.
 
E’ altresì fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi, spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un Comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.
 
L’obiettivo prioritario di tutte le misure emergenziali è l'eliminazione dei contatti ravvicinati tra persone fisiche, in quanto la trasmissione del virus avviene per contatto stretto tra le persone.
 
Al fine di evitare assembramenti, idonei a determinare la diffusione del contagio, la Regione del Veneto ha ordinato anche la chiusura, all'accesso di persone, di  parchi e giardini pubblici o aperti al pubblico o di analoghi ambiti che si prestino all'intrattenimento di persone per attività motoria di qualsiasi natura, siti nel territorio regionale. Per quanto riguarda il Comune di Pieve di Soligo devono intendersi chiusi anche i percorsi lungo gli argini del Soligo.
 
Nel caso in cui la motivazione degli spostamenti sia l'attività motoria o l'uscita con l'animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, la persona è obbligata a rimanere nelle immediate vicinanze della residenza o dimora e comunque a distanza non superiore a 200 metri, con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza o dimora.
 
Dobbiamo avere pazienza e pensare alla salute di tutti.

Facebook Twitter