Comune di Pieve di Soligo

Villa Brandolini ospita la mostra itinerante "Pittura di guerra" che verrā inaugurata il 6 ottobre alle ore 17.30

Pubblicata il 26/09/2018

Sono questi gli anni nei quali ricorre il centenario della Grande Guerra e diversi sono gli eventi programmati in questa circostanza. In un'epoca nella quale le idee sembrano sovente staccarsi e perdere contatto dalla realtà, è necessario che ogni disciplina torni a prestare attenzione alle relazioni che la legano non solo alla storia, ma alle reali vicende degli uomini. La stessa pittura, specie a partire dagli anni Settanta, ha cercato soprattutto di riflettere su sé stessa, sui propri mezzi, sui propri strumenti e sulle proprie modalità, finendo spesso coll'isolarsi analiticamente. Sempre più forte sembra invece farsi l'esigenza che la pittura torni creativamente a confrontarsi con i molteplici aspetti di una realtà sempre più complessa, indecifrabile e rischiosa. Ricordando che spesso gli eserciti prevedevano tra i loro effettivi, la presenza dei pittori di guerra (Kriegsmaler) sia per effettuare rilievi e per fornire riferimenti alle azioni di combattimento, sia per documentare gli eventi e le reazioni umane, come pure per scopi propagandistici - anche se, proprio la sincerità delle loro indagini li porterà spesso a creare opere che, all'opposto, sfociavano in immagini che sembrano invocare “Mai più Guerra!” - la presente iniziativa, a partire dall'anniversario della Prima Guerra Mondiale, si è proposta di invitare i maggiori e più validi esponenti triveneti sia della cosiddetta Pittura astratta (ossia non immediatamente referenziale e figurativa) che di coloro che proprio sulle immagini a tutti accessibili fanno leva per una  più ampia e condivisa partecipazione, non solo a rimeditare su tale importante ricorrenza, ma, in un più vasto orizzonte, a riflettere sulla guerra in generale e, ancora, sulla battaglia che, in questi anni, la pittura sembra costretta a sostenere per la sua stessa sopravvivenza. I pittori sono cioè stati spinti a rimettersi in gioco, a uscire dalle loro più o meno isolate torri d'avorio per confrontarsi ancora una volta con gli ineludibili problemi dell'esistenza, della convivenza, del possibile incontro o scontro tra gli uomini.
 
Elenco degli artisti
 
Friuli Venezia Giulia
Mario Alimede Sergio Altieri Esa Bianchi Massimiliano Busan Nilo Cabai Giorgio Celiberti Sergio Colussa Marcello Di Tomaso Ignazio Doliach Franco Dugo Giorgio Gomirato Nata Mario Palli Antonio Sofianopulo Angelo Topazzini Giorgio Valvassori Gian Carlo Venuto Nane Zavagno Giuseppe Zoppi
 
Trentino Alto Adige - Sud Tirol
Julia Bornefeld Robert Bosisio Italo Bressan Mauro Cappelletti Maurizio Corradi Luca Coser Arnold Mario Dall’O Alda Failoni Michele Parisi Gianni Pellegrini Romano Perusini Martin Pohl Paolo Tait Rolando Tessadri
 
Veneto
Olimpia Biasi Brigitte Brand Mirella Brugnerotto Luciana Cicogna Riccardo Curti Paolo Del Giudice Gea D’Este Giorgio Di Venere Vincenzo Eulisse Ennio Finzi Cesco Magnolato Loreto Martina Morago Manlio Onorato Paolo Patelli Gherardo Pittarello Pope Gianfranco Quaresimin Tobia Ravà Nino Valter Riondato Raffaele Rossi Franco Ruaro Sarah Seidmann Gino Silvestri Giovanni Soccol Francesco Stefanini Claudia Steiner Laura Stocco Maurizio Trentin Paolo Valle Luigi Viola Loretta Viscuso Luigi Voltolina Paolo Zamengo Angelo Zennaro
 
Curatore: Dino Marangon
Coordinatore: Balilla Gritti      
Comitato scientifico: Gianluca Macovez (Friuli) Gabriele Salvaterra (Trentino - Alto Adige/Sud Tirol) Flavio Stocco (Veneto)     
Autori dei testi: Michele Beraldo Gianluca Macovez Dino Marangon Gabriele Salvaterra
Impaginazione e stampa: Tipografia Menini
Art Director: Bruno Morello
 
La mostra, che sarà inaugurata sabato 6 ottobre alle ore 17.30, è a ingresso gratuito e sarà aperta dal 7 ottobre all’11 novembre 2018 con i seguenti orari:
dal lunedì al venerdì visite guidate su prenotazione per gruppi
sabato 16.00-19.00; domenica e festivi 10.00-12.00 e 16.00-19.00
 
La mostra itinerante, che rientra nel circuito in RetEventi Cultura Veneto 2018, promossa dal consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia è organizzata dal Comune di Pieve di Soligo. Gode del patrocinio del Comune di Refrontolo, del consiglio regionale del Trentino Alto Adige, del consiglio della provincia autonoma di Bolzano e del consiglio della provincia autonoma di Trento. E’ sostenuta dalla Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi che da anni sostiene le attività del comune pievigino.
 
Il momento conviviale del vernissage è offerto dagli sponsor tecnici Latteria Soligo e Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore.
 
La mostra sarà corredata da un catalogo con riproduzioni a colori e apparati biobibliografici, con testi e interventi di Michele Beraldo, Gianluca Macovez, Dino Marangon e Gabriele Salvaterra.

 
Il momento conviviale del vernissage è offerto dagli sponsor tecnici Latteria Soligo e Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore.
 
La mostra sarà corredata da un catalogo con riproduzioni a colori e apparati biobibliografici, con testi e interventi di Michele Beraldo, Gianluca Macovez, Dino Marangon e Gabriele Salvaterra.
 
 
Villa Brandolini - Piazza Libertà, 7 - Pieve di Soligo (TV)
Ingresso libero
www.pievecultura.it
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato locandina_pittura_guerra1.png 279.45 KB

Facebook Google+ Twitter