Comune di Pieve di Soligo

“Colline di libri” ospita Igor Cassina. Il campione olimpico, medaglia d’oro alla sbarra sarà a Refrontolo l’8 febbraio

Pubblicata il 12/02/2018
Dal 12/02/2018 al 13/02/2018

“Colline di libri”, rassegna culturale ideata e organizzata dalle amministrazioni comunali di Refrontolo e Pieve di Soligo, è giunta al termine. Dopo Gianluigi Paragone, Guido Marangoni e Ivo Prandin è la volta di Igor Cassina, un’autentica leggenda dello sport. E’ stato il primo ginnasta italiano a vincere la medaglia d’oro olimpica nella sua specialità, la sbarra.

Igor Cassina è un atleta che ha lasciato il segno nella ginnastica artistica, e non soltanto per i risultati raggiunti a livello agonistico. Si tratta infatti di un campione a tutto tondo: “Un modello virtuoso, in pedana e nella vita” ha detto di lui il presidente nazionale del CONI Giovanni Malagò. L’incontro con Igor Cassina è in programma giovedì 8 febbraio alle 20.45 presso la sala consiliare del Municipio.

Partendo dal libro “Il ginnasta venuto dallo spazio”, scritto da Ilaria Leccardi, Igor ripercorrerà le tappe salienti della sua avventura sportiva, dagli esordi alla medaglia d’oro conquistata alle Olimpiadi di Atene, dalla nascita del “Movimento Cassina” all’esperienza come allenatore e insegnante, passando attraverso ostacoli, difficoltà, paure e nuove sfide. L’incontro, che sarà moderato dalla giornalista Adriana Rasera, è aperto al pubblico.

L’evento, che ha ottenuto il patrocinio della Provincia e dei comuni di Conegliano, Sernaglia della Battaglia, Follina, Tarzo, S. Pietro di Feletto, Farra di Soligo, Cison di Valmarino e Revine Lago, gode del sostegno del Consorzio BIM Piave Treviso, Cantina Toffoli e Libreria Diffusa.


Igor Cassina. Nel 1991 è campione italiano juniores e nel 1994 è senior alla sbarra, diventando il primo ginnasta junior a vincere un titolo assoluto nel 2000 alla XXVII Olimpiade a Sydney. Nel 2001 è quarto alla sbarra ai Mondiali di Gand e l'anno successivo agli Europei di Patrasso conquista un bronzo. L'escalation continua nel 2003, quando è argento ai Mondiali di Anaheim. Il 23 agosto 2004 vince l'oro nella sbarra alle Olimpiadi di Atene. Alle Olimpiadi di Pechino 2008 arriva quarto nella finale alla sbarra. L'anno successivo conquista il bronzo nella finale alla sbarra dei Mondiali di Londra. Nel 2010 si laurea con il massimo dei voti e la lode in Scienze motorie e dello sport con una tesi dal titolo L'esperienza sportiva come occasione di crescita per la persona, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. A partire dal 2016 ha iniziato ad allenarsi come podista, senza obiettivi agonistici, per la maratona, che ha effettivamente corso l'anno successivo finendo sotto le quattro ore.
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato locandina Cassina.jpg 279.62 KB

Facebook Google+ Twitter