Comune di Pieve di Soligo

Casetta dell'Acqua

Il Comune di Pieve di Soligo ha dislocate sul territorio numerose fontane, alcune di interesse storico (si pensi alle fontane di piazza Libertà a Solighetto e di piazza Balbi-Valier), altre sono su colonnina in ghisa tipo Milano, di più recente posa in opera, altre costituite da un semplice rubinetto e catino di raccolta dell’acqua.
L’Amministrazione Comunale, anche nell'ambito delle azioni previste dal Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) in conseguenza all'adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Majors), ha realizzato un impianto pubblico per la produzione e distribuzione di acqua affinata, fredda e gassata dotati delle migliori tecnologie che garantiscano qualità e quantità all’acqua erogata, ossia una “casette dell’acqua”, con le finalità di:
   - sensibilizzare i cittadini al tema della risorsa acqua;
   - promuovere comportamenti ecologicamente sostenibili;
   - creare uno strumento di dialogo tra le amministrazioni locali e i propri cittadini;
   - creare punti di aggregazione e di riferimento per i residenti di ogni età;
   - offrire un’occasione di risparmio economico per i cittadini (rispetto all’acqua in bottiglia).

CHE COSA E’ LA CASETTA DELL'ACQUA?
La casetta dell’acqua è un punto di erogazione automatica di acqua, installata in spazi pubblici, in funzione 24 ore su 24, collegato direttamente alla rete dell’acquedotto. E’ dotata di postazioni di prelievo facilmente accessibili delle quali può erogare acqua naturale e gassata refrigerata. La casetta dell’acqua viene installata grazie alla collaborazione stretta tra il Comune e la ditta BBTEC s.r.l (via M. Buonarroti 34 - 33010 Tavagnacco UD, iscritta al n. UD-230289 del Registro delle Imprese tenuto dalla C.C.I.A.A. di Udine - Codice fiscale e partita IVA 02027810304) che la gestisce.
 
DOVE SI TROVA?
La casetta dell'acqua è situata nel "parco Vela", affacciata alla piazza Caduti nei lager nei lager.

SIAMO SICURI DELLA QUALITA' DELL’ACQUA DELLA CASETTA?
Struttura ed impianti della casetta sono realizzati nel rispetto delle normative vigenti, in particolare del D.M. 25/2012 concernente gli impianti di trattamento acque potabili.
L'attività di distribuzione automatica di acqua potabile trattata è normata dal Reg. 852/2004 CE relativo alle Imprese Alimetari.
La "casa dell'acqua" è dotata di piano di autocontrollo secondo i principi dell'HACCP e viene periodicamente e regolarmente manutentata da personale interno specificatamente formato.
Gli organi di controllo sono NAS e Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (SAN/SIAN) del Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda ULSS2 il quale opera nell'ambito di un proprio specifico piano di controlli.
L'acqua in entrata alla "casetta", essendo collegata alla rete acquedottistica pubblica, è:
- autocontrollata dal gestore del servizio idrico integrato, la società A.T.S. s.r.l., che pubblica gli autocontrolli sul proprio sito al seguente collegamento alla rete internet:
http://www.altotrevigianoservizi.it/images/amministrazione_trasparente/corruzione/TABELLA_PARAMETRI_E_COMUNI_fine_2015.pdf
facendo poi riferimento alla voce presente in tabella "RETE ALTO TREVIGIANO: prelievo eseguito al punto di consegna AT05 (via Refrontolo) a servizio del comune di Pieve di Soligo" è possibile vedere le caratteristiche dell'acqua in entrata alla "casetta".
L'Acqua in uscita dalla "casetta" è poi:
- oggetto di un piano di autocontrollo della ditta che la gestisce con riferimento alla normativa sulla attività di somministrazione degli alimenti ed oggetto di eventuali controlli da parte del SAN/SIAN;
- oggetto di possibili controlli da parte del competente SAN/SIAN come per qualsiasi altro distributore di alimenti.

CHE TRATTAMENTI VENGONO FATTI PRIMA DELL’EROGAZIONE?
Per rendere più gradevole al palato e più vicina ai gusti e alle abitudini dei consumatori,  l’acqua viene microfiltrata e sterilizzata viene refrigerata ed erogata, naturale o addizionata di anidride carbonica. La casetta dispone di sanificazione automatica notturna quotidiana e disinfezione automatica degli ugelli ad ogni erogazione, oltre di una lampada battericida ad alta potenza funzionante in continuo sulla linea acqua ultrafiltrata.

QUALI SONO I VANTAGGI DELLA CASETTA?
È un servizio a chilometro zero: l’acqua arriva direttamente dalla fonte, pura e di qualità, e viene controllata e monitorata periodicamente dai tecnici. Prendendola direttamente dalla fonte non c’è trasporto su autoarticolati; usando bottiglie di vetro si contribuisce a ridurre l’impatto ambientale legato al quantitativo di plastica da smaltire.
Dall'apertura impianto nel 2014 ad inizio 2017 la casetta ha erogato circa 750.000 litri d'acqua, pari a mezzo milione di bottiglie da litro e mezzo, con un risparmio di plastica stimabile in circa 15.000 kg di plastica.
 
COME FUNZIONA?
E’ sufficiente inserire del credito e premere il tasto d’attivazione dell’erogatore che, a scelta dell’utente, eroga ½ litro, 1 litro, 1,5 litri o 2 litri di acqua naturale o gassata.
 
QUANTO COSTA UN LITRO D’ACQUA?
I prezzi: mezzo litro di acqua naturale costa 0,02 euro (0,04 euro un litro e 0,06 euro un litro e mezzo). Leggermente superiore il costo dell'acqua frizzante: 0,03 euro mezzo litro, 0,05 euro un litro e 0,07 euro un litro e mezzo.
Il prezzo è decisamente competitivo e, su base annua, si può calcolare un risparmio che si aggira sui 230 € (dato calcolato per una famiglia di 3 persona che consuma mediamente 4 litri di acqua al giorno, stimando che il costo medio di un litro d’acqua è di 30 centesimi).

COME SI PAGA?
Due sono le modalità possibili di pagamento:
- Inserendo monete da 5 centesimi fino a 2 €;
- Con la tessera ricaricabile direttamente al distributore, mediante monete o banconote da € 5,00 e da € 10,00.
Quando si usano le monete e si preleva l’acqua in quantità inferiore alla cifra inserita, il distributore non da resto. Dalla tessera, invece, viene scalato esattamente l’importo dell’acqua prelevata.

COME AVERE LA TESSERA?
È possibile richiedere la tessera presso  le seguenti rivendite nel territorio comunale:
- Gelateria al Ponte - Via General Vaccari 1;
- Emitex  di Tonetto Micheletto Graziella (merceria) - Via Isonzo 9, Barbisano.
E' inoltre possibile acquisire la tessera anche presso le seguenti rivendite fuori comune:- New Service Center s.a.s. di Salamon Claudio - Via Ortigara 48, Conegliano
- Gelateria Parco Vivaldi - Via Vittorio Veneto 41, Conegliano
- Agatina’s - Dolcesalato - Via Colombo 48, Conegliano
Alimentari Tabacchi di Zorgno Donatella - Via Santa Caterina da Siena 2/B, Conegliano
- Bar alla Torre - Viale Veneto 26, Conegliano
Nelle stesse rivendite è possibile acquistare
bottiglie in tritan, una particolare plastica infrangibile, resistente agli odori e lavabile in lavastoviglie.

Per ulteriori informazioni è stato predisposto un numero verde: 800 066 741.